Viaggiomondiale

Un viaggio alla scoperta della coppa del mondo di calcio

Come tutto ebbe inizio

I primi incontri internazionali

Tutti gli appassionati di calcio sanno che la prima edizione del campionato del mondo si è tenuta nel 1930 in Uruguay, ma non molti saprebbero dire come ci si è arrivati.

Thomas Lipton 2
Un istante dell'incontro tra Scozia e Inghilterra giocato a Glasgow nel 1872, in quello che UEFA e FIFA ritengono il primo incontro internazionale ufficiale.

Il calcio, si sa, è nato in Gran Bretagna, ed è proprio qui che si tenne il primo incontro ufficiale tra due nazionali: era il 30 novembre 1872, e a Partick, un quartiere di Glasgow, in Scozia, si affrontarono le due nazionali britanniche più rappresentative, Scozia e Inghilterra; il risultato finale fu uno 0-0. In realtà, le due squadre si erano affrontate a Londra in altre 5 occasioni, la prima delle quali nel 1870, allo stadio "The Oval". A differenza delle due federazioni inglese e scozzese, però, la FIFA e la UEFA riconoscono come prima partita internazionale ufficiale quella di Glasgow, dato che nelle partite londinesi, i giocatori della Scozia erano in realtà cittadini scozzesi residenti a Londra.
Piano piano il calcio si diffuse anche al di fuori dei confini della Gran Bretagna e del suo impero coloniale e alla fine del diciannovesimo secolo erano state fondate molte federazioni calcistiche nazionali, tra cui la FIGC, nata nel 1898 con il nome di Federazione Italiana Football. Nel 1902 si ebbe il primo incontro tra due nazionali non britanniche: a Montevideo, il 30 luglio, l'Uruguay ospitò l'Argentina, che vinse con un perentorio 6 a 0.
In quel periodo il calcio divenne sempre più popolare, al punto da essere inserito come sport dimostrativo alle olimpiadi del 1900 di Parigi, a quelle del 1904 di Saint Louis e a quelle intermedie di Atene nel 1906, mentre a partire da quello di Londra del 1908 fu parificato alle altre discipline. La spinta decisiva all'espansione del calcio del mondo fu però la Fondazione della FIFA, nel 1904, ad opera di 7 federazioni europee (Belgio, Danimarca, Francia, Paesi Bassi, Spagna, Svezia e Svizzera), alle quali si aggiunsero successivamente la Germania (nello stesso anno), l'Italia, l'Austria (entrambe nel 1905) e l'Ungheria (1907).
Due anni dopo la fondazione, nel 1906, la FIFA tentò di organizzare un torneo calcistico per nazionali che non fosse collegato ai giochi olimpici; la competizione, però, non ebbe gli esiti sperati e la FIFA stessa considerò questo tentativo come un fallimento.

Indice

I primi tornei non olimpici e la prima "coppa del mondo"

Nonostante il tentativo non riuscito della FIFA, in quel periodo sorsero altri tornei internazionali, rivolti a squadre di club. In Europa, nel 1908, fu disputato il Torneo Internazionale Stampa Sportiva, istituito dal giornale La Stampa Sportiva e tenutosi a Torino, che vide trionfare la formazione svizzera del Servette ai danni di Torino, Juventus, Parisienne (Francia) e Freiburger FC (Germania); in Sudamerica, già nel 1905, Sir Thomas Lipton (proprio il produttore di tè), per beneficenza, mise in palio per la prima volta la Copa Lipton, contesa tra Uruguay ed Argentina, che a partire dall'anno seguente si scontrarono anche nella prima edizione della Copa Newton, fondata dal presidente della federazione Argentina, Nicanor Newton, anch'essa a scopi benefici.

Thomas Lipton 2
Sir Thomas Johnstone Lipton, promotore e sponsor di molti tornei calcistici agli inizi del XIX secolo.

Proprio Lipton, nel 1909, diede origine al Sir Thomas Lipton Trophy, in un certo senso successore del Torneo Internazionale Stampa Sportiva, che vide opporsi a Torino squadre di club provenienti da paesi diversi, ognuno dei quali rappresentato da un unico club. Nonostante non si trattasse di una competizione destinata a squadre nazionali, talvolta il Sir Thomas Lipton Trophy viene comunque indicato come la "prima coppa del mondo". Italia, Svizzera, Germania ed Inghilterra furono i paesi rappresentati, e a vincere il trofeo furono i dilettanti inglesi del West Auckland (la Football Association, a differenza delle altre federazioni, si rifiutò di inviare una squadra professionista, per non essere associata al torneo). Nel 1911 fu giocata una seconda edizione del torneo, sempre a Torino, che vide nuovamente imporsi il West Auckland, il quale divenne, secondo il regolamento, il detentore definitivo del trofeo.
Il dominio britannico si manifestò anche alle olimpiadi, in quanto ad aggiudicarsi i primi tornei ufficiali fu, proprio la nazionale del Regno Unito, vincitrice nel 1908 a Londra e nel 1912 a Stoccolma (oltre che nel 1900 a Parigi); due anni dopo le olimpiadi svedesi, nel 1914, la FIFA riconobbe il torneo di calcio delle olimpiadi come "campionato del mondo per dilettanti", la cui prima edizione si tenne ad Anversa nel 1920, e vide trionfare la nazionale di casa.

Approfondimento: il Sir Thomas Lipton Trophy

Thomas Lipton 2
Il "Sir Thomas Lipton Trophy".

Il Sir Thomas Lipton Trophy era un torneo internazionale nato nel 1909 ad opera del produttore di tè Thomas Johnstone Lipton (1848-1931), per promuovere il calcio a livello internazionale, e svoltosi a Torino per due volte, nel 1909 e nel 1911. Nonostante vedesse la partecipazione di squadre di club, spesso questa competizione è considerata la "Prima coppa del mondo", anche se la prima competizione internazionale è in realtà il Torneo Internazionale Stampa Sportiva, tenutosi sempre a Torino nel 1908 (se si escludono i tornei olimpici di calcio, la cui prima edizione risale al 1900, e i trofei messi in palio tra due sole squadre, come la Copa Lipton e la Copa Newton).
Nelle intenzioni di Sir Thomas Lipton, al torneo da lui ideato avrebbero dovuto partecipare alcuni dei più prestigiosi club professionisti provenienti da Italia, Germania, Svizzera ed Inghilterra. La Football Association inglese, però, si rifiutò di essere associata al torneo e non inviò alcuna squadra; Lipton allora invitò una formazione dilettante della contea di Durham, il West Auckland, composta da lavoratori nelle miniere di carbone. Una seconda versione sul perché della partecipazione del club dilettante sostiene invece che la squadra inglese invitata fosse l'Arsenal di Londra, che in quel periodo era campione d'Inghilterra e aveva la denominazione di "Woolwich Arsenal"; pare che il segretario di Lipton, volendo inserire questa squadra tra i partecipanti, scrisse su un foglio le lettere "W.A.", iniziali del club londinese. Lipton, che aveva l'abitudine di seguire la Northern League, pensò invece che quelle lettere si riferissero a una delle squadre partecipanti a quel campionato, appunto il West Auckland.
L'Italia partecipò con il Torino XI, una selezione di giocatori prelevati principalmente dal Torino e dalla Juventus, oltre che da altri club della città; per la Germania partecipò lo Stuttgart Sportfreunde, mentre la Svizzera inviò il FC Winterthur. Il torneo del 1909 fu vinto dal West Auckland, che sconfisse in finale il FC Winterthur per 2-0 dopo aver eliminato in semifinale li Stuttgart Sportfreunde con lo stesso punteggio; Il Torino XI vinse la finale per il terzo posto.

Risultati

Semifinali

11 Aprile 1909Stuttgarter Sportfreunde - West Auckland 0-2
10' Whittington, 88' rig. Dickinson
11 Aprile 1909Torino XI - FC Winterthur 1-2
13' F. Berardo (T), 25' e 55' Lang (W)

Finale per il 3º posto

12 Aprile 1909Torino XI - Stuttgarter Sportfreunde 2-1
15' Kipp (S), 35' De Bernardi (T), 75' Zuffi II (T)

Finale

12 Aprile 1909West Auckland - FC Winterthur 2-0
6' rig. R. Jones, 8' J. Jones

Nel 1911 fu organizzata, sempre a Torino, la seconda edizione del torneo, e il West Auckland tornò in Italia per difendere il titolo conquistato die anni prima. Stavolta per l'Italia parteciparono due squadre, Torino e Juventus; la quarta squadra, rappresentante la Svizzera, fu lo Zurigo. Il regolamento del Sir Thomas Lipton Trophy prevedeva che la squadra che per prima avrebbe vinto due edizioni consecutive si sarebbe aggiudicata definitivamente il trofeo; in altre parole, il West Auckland aveva la possibilità di conquistare per sempre il Sir Thomas Lipton Trophy. Anche stavolta fu il club inglese ad aggiudicarsi la finale, in cui sconfisse la Juventus per 6-1 dopo aver eliminato, in semifinale, lo Zurigo. Il Torino conquistò, battendo gli svizzeri per 2-1, il terzo posto.

Risultati

Semifinali

Data sconosciutaZurigo - West Auckland 0-2
Data sconosciutaJuventus - Torino -

Finale per il 3º posto

Data sconosciutaTorino - Zurigo 2-1

Finale

17 Aprile 1911Juventus - West Auckland 1-6

Il trofeo originale è rimasto della sede del West Auckland fino al Gennaio 1994, anno in cui è stata derubata e mai più ritrovata; ne è stata commissionata una replica fedele, che si trova ancora oggi nella sede del club inglese.

Indice